[Una delle prime macchine di Bourdan]

La prima fotografia subacquea della storia?

Questo articolo inizia con polemica, perché prima dovremmo decidere se per considerare una foto subacquea è necessario che sia stata fatta immergendosi o no. Questo è il caso del biologo francese Louis Boutan, che nel 1893 faceva le prime fotografie subacquee durante i suoi tentativi di immersione ad una profondità compresa tra 3 e 11 metri.

Queste immersioni avevano come scopo lo studio dei molluschi, e le fotografie dovevano servire di supporto alle sue investigazioni.

Una delle prime fotografie di Boutan

[Una delle prime fotografie di Boutan.]

Nel 1890 pubblica La Photographie sous-marine et les progrès de la photographie, nel quale spiega le tecniche utilizzate e presenta le foto delle sue ricerche a Banyuls-sur-Mer. Puoi consultare e scaricare una versione in PDF del libro a questo link.

Di Louis Boutan - Spiridon Manoliu's pictures, Pubblico dominio, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=7291742

[Il biologo Emil Racoviță a Banyuls-sur-Mer nel 1899, foto realizzata da Boutan]

Insieme a suo fratello ingegnere sviluppano una camera subacquea come supporto alle ricerche nel campo della biologia. I tempi di esposizione iniziali erano molto lunghi, fino a più di 10 minuti, dovuti all'assorbimento della luce nell'acqua, per cui la loro priorità fu sviluppare un flash di magnesio che funzionasse attraverso un filo, riducendo i tempi di esposizione a 5 secondi.

Immagini di Boutan al lavoro

[Immagini di Boutan al lavoro]

Ciò nonostante, qualche tempo prima, nel 1856 il britannico William Thompson realizzava i primi scatti con una camera subacquea montata su un palo  (sembra che il "palo per selfie" non è così moderno come noi pensavamo).

La polemica è servita, secondo te: la storia della fotografia subacquea, inizia con le prime immagini subacquee o pensi che sia imprescindibile che siano state scattate durante un'immersione?